Roma, un Radja per Lucio

Roma, un Radja per Lucio

Ricomincio da Radja. Se c’è una certezza per il big match contro l’Inter, è che Nainggolan sarà in campo. Poi che Roma sarà, che Inter troverà, se una delle due riuscirà a ripartire dopo la frenata avvenuta durante le festività, dovremo attendere la partita di domenica. Quello che è sicuro è che il belga sarà titolare. Lo ha annunciato Di Francesco qualche giorno fa, quasi fosse (per lui) una liberazione. Che il tecnico abbia provato a mediare sino all’ultimo, dopo la bravata del centrocampista a Capodanno, è un po’ il segreto di Pulcinella.

Alla fine è passata invece la linea Monchi alla quale il tecnico si è adeguato, tanto da condividerne pubblicamente il principio. A scanso di equivoci: non può essere la sconfitta con l’Atalanta a far cambiare idea su una decisione che quando è stata comunicata ha trovato il consenso della maggioranza dei media e dei tifosi anche all’esterno.

Tuttavia si è visto cos’è la Roma senza Nainggolan. Squadra molle, compassata, prevedibile, senza cambio di passo.

Articolo di: Filippa Marinetti



Stiamo inviando il tuo commento.

Lascia un commento