Cannavaro dice addio al calcio

Paolo Cannavaro lascia il Sassuolo. Il difensore neroverde, fratello di Fabio, ha giocato oggi l'ultima partita al Mapei Stadium entrando nel recupero della gara vinta contro l'Inter per essere omaggiato dai suoi tifosi.

Tante le lacrime per il capitano che è stato abbracciato e portato in trionfo dai suoi compagni, ancora loro molti commossi. Cannavaro termina così la sua carriera da calciatore dopo 120 partite e un gol realizzato nello scorso campionato con il Sassuolo dove si è anche tolto la soddisfazione di raggiungere una storica qualificazione in Europa.

Anche con la casacca del Napoli, dove ha giocato nelle otto stagioni precedenti, ha lasciato il segno contribuendo alla rinascita degli azzurri dall'incubo Serie B fino al grande palcoscenico della Champions League.

Per l'ex capitano neroverde adesso comincerà una nuova avventura in Cina, come assistente nello staff di suo fratello Fabio alla guida del Guangzhou Evergrande.

In un incontro ristretto con i compagni, prima del match, il difensore neroverde aveva ricevuto una maglietta celebrativa e aveva salutato così la squadra: “Il calcio mi mancherà relativamente ma voi mi mancherete tantissimo. Grazie ragazzi”. 

Articolo di: Filippa Marinetti



Stiamo inviando il tuo commento.

Lascia un commento